Guide Hi-Tech in collaborazione con Tom’S Hardware – smartphone e danni da liquidi

copertina-articolo-tom's-hardware

Guide Hi-Tech in collaborazione con Tom’S Hardware – smartphone e danni da liquidi




Recensioni iFix-iPhone.com

 

Guide Hi-Tech in collaborazione con Tom’S Hardware – smartphone e danni da liquidi



Il vostro telefono è caduto in mare con un triplo salto carpiato proprio davanti ai vostri occhi? Oppure nella vasca da bagno colma d’acqua? E allora cosa state aspettando? Non rimanete lì impalati e agite velocemente! Il tempo di reazione è determinante per salvare il vostro amato smartphone e oggi vi mostreremo come, grazie alla guida dei tecnici della WeFix Lab (Dip. statistico iFix-iPhone.com) in collaborazione con Tom’s Hardware, la nota rivista Hi-Tech online.

 

La prima cosa da sapere è che ci sono liquidi più “pericolosi” di altri, a questo proposito nella guida troverete una lista stilata dal WeFix Lab di Roma, lo studio è stato effettuato su 1000 casi tra ottobre 2017 e settembre 2018 con riferimento a marche diverse; tenendo conto dei vari gradi di protezione degli smartphone (IP), dei liquidi più comuni e della stagionalità del fenomeno. In particolar modo hanno inciso sulla classifica: frequenza di incidente, tempo medio giacenza nel liquido, acidità, conducibilità e densità del liquido.

 

E per quanto riguarda invece la famosa certificazione IP? Nello specifico, secondo le “indagini” elaborate dal Dipartimento Statistico di iFix-iPhone.com, tra i dispositivi con certificazione pari o inferiore IP67 (es: iPhone 6 o Samsung S5) solo 1 su 6.25 riescono mediamente a salvarsi, mentre tra quelli con certificazione IP68 e successive (Es: iPhone 6s o Samsung S7) i casi positivi sono 1 su 3.75.
“È sempre una questione controversa” – interviene il tecnico responsabile del centro statistico iFix-iPhone.com – che aggiunge “Occorre sempre distinguere tra resistenza all’acqua ed impermeabilità. in tal senso le case produttrici si limitano a stare entro i margini dettati dalle certificazioni IP, che sanciscono resistenza all’acqua ma MAI totale impermeabilità nella stragrande maggioranza dei modelli. Si dovrà attendere ancora qualche anno prima di poter parlare di dispositivi completamente impermeabili”.

*Per approfondimenti scrivere a press@ifix-iphone.com

...continua a leggere su Tom's Hardware!...leggi altre recensioni iFix-iPhone.com